Da giovedì pomeriggio 13 giugno, a lunedì mattina 17 giugno 2024
4 notti – 3 giorni di yoga, meditazione, mare, natura

Ventotene ti rapisce. Di un rapimento estatico, che ti ancora nel presente, nel tuo corpo, nel cuore, puro yoga tantrico.

Appena ho poggiato piede sull’isola, mi sono sentita abbracciata dalla potenza e dalla bellezza di questo vulcano sommerso, mi hanno meravigliata i suoi colori vivi, la vegetazione lussuosa e profumata, mi hanno cullata il soffio del vento, i canti degli uccelli, il rumore del mare, e ho incontrato un’umanità gentile.

Voglio che sia qui, il primo ritiro yoga che propongo.

  • Perché è un luogo che ci accorda con l’essenziale, ci riconnette con la natura pulsante che siamo, libera, piena, che sa di buono.
  • Perché delle persone visionarie e appassionate, su quest’isola, stanno costruendo una Pedana per fare yoga e per danzare, tra gli orti e il mare, animate dal puro desiderio di valorizzare e rispettare questo paradiso e noi, yogi, potremmo essere tra i primi a calcare le assi di questo dance floor con vista sull’immenso. Non è entusiasmante?
  • Perché praticare yoga, in uno spazio e un tempo come quello che quest’Isola ci offre può dare grande slancio e profondità alla nostra pratica, facilitando scoperte, intuizioni, guarigione, gratitudine.

Questo posto fa per te se hai voglia di stare a stretto contatto con la natura in un contesto di pura libertà, semplicità e bellezza.

PROGRAMMA DEL RITIRO

Arriviamo giovedì 13 giugno alle 17, ci presentiamo, facciamo una pratica per arrivare, ci sistemiamo, ceniamo insieme.
Venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 il programma sarà:

  • ore 7 – 8 respiro – meditazione
  • ore 8 – 8.30 colazione leggera
  • ore 8.30 – 10.30 pratica di Embodied Flow yoga
  • ore 10.30 – 11.30 brunch
  • ore 11.30 – 17.30 tempo libero
  • ore 17.30 – 19 pratiche restorative/contemplative
  • ore 19.30 cena (domenica sera cena in paese)

Lunedì 17, mattina meditazione ore 7-8, colazione, saluti, partenza.

ALLOGGIO

Ci ospiterà l’Azienda Agricola Cantogallo nelle sue grandi tende con veranda: molto di più di un campeggio, un giardino delle delizie, dove potremo riposare all’ombra dei pergolati, circondati di fiori, frutta, chiacchierare stesi sulle amache sotto le stelle, cenare insieme negli spazi comuni, molto curati, puliti e accoglienti. L’agricamping è una struttura raccolta e sarà a nostro uso esclusivo, le tende possono ospitare fino a 4 persone, con materassi e spazi separati, ci sono anche tende singole.

PASTI

I pasti saranno cucinati da Bianca, esperta nutrizionista, da sempre innamorata di Ventotene e dell’energia primordiale che questo luogo emana. Con la sua cucina ci farà vivere l’essenza dell’Isola, usando prodotti tipici e locali, creando cibi gustosi, sani e bilanciati, per nutrire il nostro benessere psicofisico.

PREZZO

Fino al 1 aprile 2024 (sconto early bird):
400 euro in tenda da quattro
440 euro in tenda singola

dal 2 aprile 2024:
440 euro in tenda da quatto
480 euro in tenda singola

Il prezzo include: alloggio, cene del giovedì, venerdì e sabato, colazioni e brunch di venerdì, sabato e domenica, colazione del lunedì, tutte le pratiche yoga (16 ore) .
Il prezzo non include: il viaggio per arrivare a Ventotene, la cena della domenica, eventuali escursioni.
Per qualunque richiesta o necessità, non esitare a contattarmi.

ISCRIZIONE E INFORMAZIONI

Scrivimi una email a info@francescasuttiyoga.it (o sui social)
per chiedermi tutto quello che desideri sapere e per iscriverti.
Per confermare l’iscrizione ti chiederò un acconto di 200 euro.

INFORMAZIONI SU VENTOTENE

Ventotene fa parte dell’Arcipelago delle Isole Pontine (o Ponziane), Regione Lazio, ma si dice che abbia un cuore napoletano, infatti è più vicina a Napoli che a Roma. I Romani la chiamavano Pandatariadispensatrice di ogni bene“, poi trasformata in Bentitiene. Sia durante l’Impero Romano, che nella storia contemporanea, è stata un luogo di esilio e confino, dove venivano mandati i ribelli che erano invisi al potere dominante e avevano a cuore la libertà (da Giulia, figlia dell’imperatore Augusto, agli antifascisti). Di fronte a Ventotene, sull’Isola di Santo Stefano, è ancora visitabile il carcere borbonico, con la sua architettura stupefacente. Il mare tra Ventotene e Santo Stefano è area marina protetta. Sull’isola ci sono tantissimi orti ed è famosa per i suoi legumi, in particolare le lenticchie. La Rai ha dedicato il primo episodio della docuserie Isole proprio alla bella Ventotene, lo puoi vedere qui. Un sacco di altre notizie le trovi su amoventotene.it.

COME ARRIVARE

In treno fino a Roma Termini e poi fino a Formia-Gaeta, da qui con nave o aliscafo della compagnia Laziomar. Ci si può imbarcare anche da Napoli.

Comments are closed